martedì, novembre 27, 2007

Panna acida, finalmente!

L'asse da stiro reclama la mia presenza, ma siccome il contatore della luce non sopporta il forno (orata al sale), la macchina del pane ( un bel panone ai cereali), la tv (ora c'è Sponge Bob) e anche il ferro da stiro, approfitto per porre fine alla latitanza dei miei post.
Cucino tutti i giorni, giuro, ma fra aperture domenicali dell'iper, assemblee scolastiche e impegni vari il tempo è davvero poco, se poi mi metto anche a leggere tutti i vostri blog, sono rovinata! Uno tira l'altro!

Dunque...... Qualche tempo fa Tulip gioiva per aver trovato la panna acida e ne aveva fatto un bel dolce, anch'io la cercavo da tempo e finalmente l'ho vista! Prima passare alla mia cassa e in seguito l'ho scovata nel banco frigo.
Avrei giurato di aver mille ricette da collaudare, ma naturalmente, quando è il momento non salta più fuori nulla!
Mi sono quindi buttata, come primo esperimento, su una ricettina TEX-MEX scovata nel libro "Etnico-ogni giorno il mondo in cucina" di Giunti-Demetra editori.

Pollo fritto piccante




1 pollo pulito da circa 1,5 Kg
1 albume
1 tazza di farina
1 cucchiaino e mezzo di lievito in polvere (io ho usato quello istantaneo per torte e pizze salate)
1 cucchiaino di cumino in polvere
1 bicchiere di birra chiara
olio per friggere
peperoncino rosso in polvere
sale
Per la salsa
2 cipollotti
panna acida

Tagliate il pollo a pezzi e lessatelo per circa 20 minuti in acqua bollente salata; scolatelo e lasciatelo asciugare bene su un canovaccio pulito.
Nel frattempo preparate la pastella: con una frusta mescolate la farina con il lievito, sale, cumino, peperoncino rosso; diluite il tutto con la birra aggiunta poca alla volta perchè non si formino grumi.
Da ultimo aggiungete anche l'albume montato a neve ferma, mescolando delicatamente dal basso verso l'alto per non smontare il composto.
Scaldate l'olio e dopo aver immerso il pollo nella pastella friggetelo fino a farlo dorare uniformemente.
Scolate e adagiate su carta assorbente.
Per la salsina tritate finemente i cipollotti e uniteli ala panna acida.
"Pucciate" i pezzettini di pollo nella salsa e buon appettito!

Etichette: , ,

12 Commenti:

  • At 11/27/2007 10:52 PM, Blogger marinella said…

    Buona la panna acida, a Torino si trova abbastanza facilmente, al mercato di Porta Palazzo. I Rumeni la usano molto nella loro cucina e visto che abbiamo una grossa comunità Rumena, nel mercato principale di Torino si trova.
    Forse potresti trovarla anche tu presso i negozi dai quali si servono i Rumeni.
    Baci

     
  • At 11/28/2007 10:58 AM, Blogger Saffron said…

    piccantina anche tu!!
    quel polletto mi fa venire una fame!
    io sono pazza per la panna cida, scpecialmente sulle patate!
    Baciotti

     
  • At 11/28/2007 2:33 PM, Blogger Dolcetto said…

    L'ho trovata anch'io per la prima volta due settimane fa e non me la sono fatta scappare! Ci ho fatto un buon cheesecake (cavoli devo ancora postarlo, sono in arretrato di brutto con le ricette!)... Ora ne ho una confezione in frigorifero, magari ci faccio un pensierino e al posto di usarla per un altro dolce provo questa tua ricetta: io ADORO il tex mex! Lo mangerei anche a colaizone! Bè... magari a metà mattina... fritto alle 07.00 del mattino forse è un po' pesantuccio... ;o)

     
  • At 11/28/2007 2:55 PM, Blogger graziella said…

    @Marinella ora che l'ho trovata all'iper, chi se la lascia scappare??

    @Saffron dici che sulle patate sono strepitose???? Ora scendo dal fruttivendolo.... mannaggia è mercoledì ed è chiuso!!! Domani, domani provo!

    @Dolcetto aspetto il tuo cheese cake, ma ti consiglio anche l'uso "salato", poi se adori i gusti tex-mex vai tranquilla, magari a pranzo o a cena, per colazione non puoi non approfittare dei tuoi buonissimi dolci!

     
  • At 11/28/2007 4:00 PM, Anonymous cristy said…

    Queste sono proprio le ricette che piacciono a me!!Non ho ancora mai provato la panna acida...in che super protrei trovarla?Appena la trovo voglio provare questo pollo,mi ispira proprio! Baci Cristy

     
  • At 11/28/2007 5:19 PM, Blogger graziella said…

    Io l'ho trovata all'Auchan!
    Se lo provi poi fammi sapere!
    Baci!

     
  • At 11/28/2007 5:30 PM, Blogger cuochetta said…

    sono ignorante: ma la panna acida e la creme freiche sono la stessa cosa?

    Baciiii

    certa che mi illuminerai...

     
  • At 11/28/2007 5:56 PM, Blogger Tulip said…

    Giusto Gra... mi hai fatto ricordare che al tec mex c'era sempre la panna acida di accompagno...
    io so deviata mi viene da pensare sempre e solo ai dolci!!

    Baciotti

     
  • At 11/28/2007 8:36 PM, Blogger graziella said…

    @Cuochetta: si sono la stessa cosa, almeno sulla mia confezione era scritto così! Era un prodotto francese, quindi c'è da fidarsi...spero!

    @Tulip tu viri sempre verso le dolcezze,ma a noi mica da fastidio, anzi! Godiamo delle tue delizie!

     
  • At 11/29/2007 8:45 AM, Blogger max - la piccola casa said…

    volendo prepararla la panna acida (qua non si trova) sai come potrei fare? vorrei usarla con delle aringhe affumicate da spettacolo che non vedono l'ora di essere preparate.

    grassie

     
  • At 11/29/2007 9:55 AM, Blogger graziella said…

    @ MAx Questa è la ricetta che ho io:
    * 50 cl di panna
    * 1 cucchiaio di yogurth naturale
    * Alcune gocce di succo di limone


    Unisci a mezzo litro di panna un cucchiaio di yogurth naturale e qualche goccia di succo di limone.
    Conserva a temperatura ambiente per 24 ore, dopodichè tieni in frigo ma per non più di due giorni.
    Ingredienti e dosi per 4 persone

    Facci sapere come viene l'aringa!

     
  • At 11/30/2007 11:57 AM, Blogger elisa said…

    Ottima idea questa di usare la panna acida nel "salato"..e poi quel pollo fa venire una fame che non ti dico! ;)

     

Posta un commento

<< Home

More about Delizie divine