martedì, novembre 06, 2007

Club di Sale e Pepe- Costine croccanti con crema di ceci

Sto letteralmente saccheggiando l'ultimo numero di Sale e Pepe, ho trovato parecchie cose che mi ispirano.
Per partecipare al club di Tulip la prima ricetta che ho cercato di riprodurre sono queste costine di maiale.





Io adoro le costine, (qui da noi li chiamiamo: ossetti) è così bello mangiarli con le mani e ungersi fino al naso per gustarli al meglio, un pò meno bello correre poi al bagno alla ricerca del filo interdentale.
Oltre che alla griglia, però, non conosco molti altri modi di cucinarli ( mia mamma li "soffocava" con le verze, ma risultano un "pochino" pesanti!) quindi mi ha incuriosito subito la proposta di Sale e Pepe e il risultato è stato molto gustoso:

1.2 Kg di costine di maiale
50 gr di pangrattato
40 gr di grana grattugiato
un mazzetto di erbe aromatiche (timo, maggiorana, origano, finocchietto)
rosmarino
480 di ceci lessati caldi (secchi sono circa 300 gr)
mezzo spicchio d'aglio
olio, peperoncino, sale

Mescolate il pangrattato con il grana, 2 cucchiai di erbe tritate, sale e peperoncino. Mettete le costine in una teglia antiaderente unta di olio, distribuitevi sopra il pangrattato aromatizzato, irrorate con un filo d'olio e cuocete in forno a 200 gradi per circa 50 minuti. ( Attenzione non girate le costine in cottura, devono essere croccanti da un lato e morbide dall'altro!)
Passate i ceci al passaverdura con i fori piccoli e raccogliete il purè in una casseruolina, unite 3 dl di acqua calda salata, un trito di rosmarino e aglio, sale , peperoncino e 4 cucchiai di olio extra vergine di oliva e fate addensare per qualche minuto.
Servite le costine caldissime, accompagnandole con la crema di ceci.

Aggiornamento dell'ultimo minuto: la stessa ricetta l'hanno proposta anche gli amici di Dueincucina. Vale lo stesso? Ma si! Due modi per vedere la stessa ricetta.

Etichette: ,

12 Commenti:

  • At 11/06/2007 12:24 PM, Blogger Tulip said…

    Ma certo che vale lo stesso!!!
    Vado ed aggiorno!!
    Baci.grandi!

     
  • At 11/06/2007 5:28 PM, Blogger Micky said…

    Che brava, tu l'hai fatta con tutti i crismi!
    Paolo non ci riesce proprio a non mettere e togliere o modificare qualcosa :D

     
  • At 11/06/2007 10:02 PM, Blogger SCRAPUCINA said…

    ...e come disse la pubblicità del maxibon "ciù is megli' che uan!" (notare l'inglese!!)
    Ho visto entrambe le ricette e, anche se prese dalla stessa fonte, trovo che ambe due possano definirsi originali, quindi...COMPLIMENTI A TUTTI E DUE I CUOCHI!!! ^_^
    Baciotti!
    Fra

     
  • At 11/07/2007 12:15 AM, Blogger graziella said…

    Tulip sei velocissima! Complimenti!

    Micky io al contrario di Paolo sono sempre molto diligente, ho sempre paura di fare malanni!

    Grazie Scrapucina! Credo che sia impossibile riprodurre una ricetta allo stesso modo! Troppi fattori entrano in gioco, è anche questo il bello della cucina!

     
  • At 11/07/2007 10:16 AM, Blogger ape said…

    ...anche a me piacciono, se non fosse che sono di un povero agnellino!

    da noi si chiamano scottadito e alla brace sono "tipiccissime" in Umbria!

     
  • At 11/07/2007 11:31 AM, Blogger Dolcetto said…

    Oh no, le costine!! E ora chi mi toglie la voglia??!! Sono il mio piatto preferito!!!

     
  • At 11/07/2007 1:19 PM, Anonymous Lina said…

    Ogni tanto cerco di scriverti qualcosa ma non viene stampato,ora provo di nuovo;Ciao lina

     
  • At 11/07/2007 5:13 PM, Blogger graziella said…

    Apetta l'agnello scottadito è qualcosa di fenomenale! Mi spiace per l'agnellino, ma se potessi tornerei di corsa in Umbria a fare scorpacciata!

    Su Dolcetto, lascia un attimo da parte i tuoi splendidi dolci e buttati nelle costine!

    Ehi Lina, chi ti mangia i commenti???
    Mi raccomando tu insisti, vedi che prima o poi ci riesci?

     
  • At 11/08/2007 8:30 AM, Anonymous Lina said…

    CIAO. spero vada ancora bene. Torta Clara : 1kg mele 50gr uvetta 170gr zucchero 120gr farina 100gr burro 1/2 bustina lievito 2uova 3 cucchiai di grappa o rum buccia grattugiata di un limone. Su una pirofila foderata di cartaforno mettere le mele sbucciate e tagliate sottili,io uso la mandolina,cospargere l'uvetta io non la metto e due cucchiai di zucchero. Mescolare lo zucchero con il burro morbido poi le uova il liquore la buccia di limone e per ultimo la farina setacciata con il lievito. Versare l'impasto sopra le mele e mettere in forno caldo a 170/180gradi per 1 ora e 1/4. Viene abbastanza umida. Se riesco a mandarti la ricetta questa è la terza volta che la scrivo. Ciao Lina

     
  • At 11/08/2007 12:03 PM, Blogger graziella said…

    Lina ce l'hai fatta! Per comodita ho copiato il tuo commenti insieme a quelli del post sulla mia torta di mele, così è più facile trovarlo!
    Grazie

     
  • At 11/08/2007 4:29 PM, Blogger elisa said…

    che buone le costine Graziella!!Con la crema di ceci, poi..magari avere questa cena stasera..
    Baci

     
  • At 1/18/2008 12:28 PM, Anonymous carne al fuoco - il piacere del barbecue said…

    Complimenti Graziella! bella ricetta!

    Anche da noi ci si diletta con le costine al verde :-)

    Un saluto dalla community degli amanti del BBQ!

    carne al fuoco - il piacere del barbecue

     

Posta un commento

<< Home

More about Delizie divine