mercoledì, febbraio 22, 2006

Vi presento la mia "calliera"

Non fraintendete! Non è la signora che mi fa il pedicure, ma la mia adorata pentola per fare la polenta! Mentre scrivo, si sta cucinando la polenta (infatti ci metterò una vita, perchè devo andare continuamente a mescolare!!!) e qualcos'altro che l'accompagnerà! Vi lascio con la suspance.......
La "calliera" non è altro che la "figlia piccola" del "callieron" ovvero il pentolone che si mettava sul fuoco del camino per cucinare la base dell'alimentazione di un tempo!



A dopo!!!!!

5 Commenti:

  • At 2/22/2006 6:34 PM, Anonymous terry said…

    Nice to meet dear Calliera!

    Non hai una di quelle super new calliere con mescolatore elettrico etc...per pigre massaie! Brava la Graziella fedele alle tradizioni!

    Son curiosa proprio di vedere con cosa prepari sta polenta!

    Baci e buona cenetta!

    Terry

     
  • At 2/22/2006 7:07 PM, Blogger gli scribacchini said…

    E il tocio?
    Mamma santa, sento l'odore della farina che piano piano diventa nettare.
    Remy

     
  • At 2/22/2006 8:17 PM, Blogger ape said…

    da noi in gergo si chiama "u callaru" (ternano) alias il paiolo.
    a me piacerebbe averne almeno tre, da mettere attaccato al camino e la domenica cucinare polenta o fare stufati.
    Nella villa in campagna ne abbiano,ma ohimè non sono quelli della nonna o meglio ancora della bisnonna.
    Ci vorrebbe anche un bel camino, di quelli bassi ed enormi: di quelli che le ns nonne ci si mettevano dentro con la sediolina.
    Voglio una vita bucolica!
    baci

     
  • At 2/23/2006 11:18 AM, Anonymous Francesca said…

    vado allora a leggere il post successivo!

     
  • At 2/23/2006 7:01 PM, Blogger cannella said…

    Scusami tanto ma in casa mia è maschile: "el calliero".
    Beo ciò!!!

     

Posta un commento

<< Home

More about Delizie divine