mercoledì, maggio 30, 2007

UN CENA SALE & PEPE

Manca solo un giorno alla fine del mese di Maggio, quindi sono ancora in tempo per onorare la mia appartenenza al Club, ora capitanato da Tulip!
E per farmi perdonare il ritardo, esagero con un'intera cena a base di ricettine "Sale e Pepe"!
Ospite d'eccezione della serata Comare Terry, che ha dovuto fare da cavia, ma per fortuna era tutto più che commestibile!
Il primo piatto è quello in copertina sul numero in edicola. Fresco e veloce quando, anche d'estate, si ha fretta di mettere in tavola!

Sedanini al sugo con olive, capperi e acciughe

350 gr di pasta
500 gr di pomodori datterini
100 gr di olive taggiasche
2 cucchiai di frutti di cappero
4 filetti di acciuga sott'olio
uno spicchio d'aglio
un ciuffetto di erba cipollina (me lo sono dimenticato!!!!!!!!!!)
6 cucchiai di olio evo
sale e pepe

Lessate la pasta. Nel frattempo sbucciate l'aglio, lavate e asciugate i pomodorini, spezzettate i filetti d'acciuga, lavate e tagliuzzate l'erba cipollina.
In un largo tegame fate dorare l'aglio e fate saltare per pochi minuti i pomodori.
Aggiungete le olive, i capperi, le acciughe, regolate di sale, pepeate e fate saltare la pasta.
Cospargete di erba cipollina.



Il secondo piatto l'avevo già sperimentato e anche questa volta è piaciuto! Si tratta degli spiedoni di carne, molto saporiti, la cui ricetta è qui!

Come dolce ho voluto provare la Torta Giamaica alle fragole



Fa parte dell'inserto che porta come titolo " A cena con Maria Callas", quindi dovevo intuire che le dosi dovevano essere minime e il dolce non molto goloso! Il risultato non era male, ma se dovessi rifarlo porterei delle modifiche. Mi spiego meglio:
120 gr di farina
120 gr di fecola di patate
2 uova
100 gr di burro
80 gr di zucchero
una bustina di vanillina
2 cucchiaini di lievito per dolci


Per la farcitura:
2.5 dl di panna fresca
2.5 dl di latte
2 cucchiai di fecola
2 cucchiai di zucchero
6 cucchiai di rum
15 gr di gelatina in fogli
500 gr di fragole


Preparate la pasta: sciogliete il burro con lo zucchero a bagnomaria; nel frattempo raccogliete in una terrinala farina, la fecola e il lievito setacciati, incorporatevi le uova, la vanillina e il burro fuso e mescolate con una frusta.
Imburrate e infarinate uno stampo di 22 cm occhio!!! Ci vuole davvero uno stampo così piccolo perchè altrimenti la torta viene davvero bassotta!!! versate il composto e mettetelo nel forno a 180 gradi per 35 minuti.
Appena uscita dal forno irroratela con il rum.
Seconda attenzione: o siete molto generosi con il rum oppure il mio consiglio è di lasciar raffreddare il dolce, poi tagliarlo a metà e bagnarlo con il rum!
Il risultato sarà sicuramente meno asciutto del mio!
Lasciate raffreddare.
Per la farcitura, fate ammollare in acqua fredda la gelatina. versate la fecola in una casseruola e diluitela con parte del latte, poi trasferite sul fuoco e incorporate il latte rimasto e lo zucchero.
Cuocete la crema a fuoco dolce finchè si sarà addensata: aggiungete il rum e la gelatina strizzata, mescolate e lasciate raffreddare.
Montate la panna e unitela alla crema.
Cospargete la torta con la crema e decorate con le fragole.

Etichette: , , ,

7 Commenti:

  • At 5/30/2007 8:27 PM, Blogger Vaniglia said…

    Graz, sarai poco convinta..ma a me CONVINCE ASSAAAAAAAAI quella torta fragolosa!! Son d'accordo con te, anche una mia cinquilina ne fa una versione simile e lei bagna con il rum, se c'è, oppure con acqua o latte, o anche l'acqua che rilasciano le fragole quando le tagli se sono particolarmente succose! Per il resto...MEGASLURP CON LODE!Hai capito che fortunella la Terry????!?
    ;-D

     
  • At 5/31/2007 9:18 AM, Blogger Tulip said…

    Che supercena!!!
    E brave!!

    COmunque la torta giamaica ispirava anche me, però ora mi sa che non la farò punterò a qualcos'altro!!
    Invece quegli spiedoni mi avevano messo fame già la prima volta, devo proprio farli!
    Baci a te e pure alla Terry!

     
  • At 5/31/2007 11:35 AM, Blogger cuochetta said…

    E con tutto sto bendidio CREDI CHE NON POSSA PROVARE UN MINIMO DI INVIDIA nei confronti della tua ospite???

    i tuoi pranzi e cene "a tema" sono troppo goduriosi....

    Bacioniiiiiiiiiii

     
  • At 6/01/2007 2:23 PM, Blogger cuochetta said…

    Veciaaaaaaaaa
    e questo Meme me lo farai???

    Fiduciosa attenderò...

     
  • At 6/02/2007 8:28 AM, Blogger graziella said…

    Vaniglia: Terry è assolutamente la miglior cavia che uno possa desiderare!

    Tulip anche il mio consiglio è di lasciar perdere la "Giamaica", ma gli spiedoni no!

    Cuochetta ormai la strada di casa mia la conosci, quand vuoi c'è una cena a tema anche per te!
    Per il Meme spero di farcela!

     
  • At 6/02/2007 6:07 PM, Anonymous terry said…

    Grassie comare cara...sono orgogliosissima di essere tua cavia...anche se non è difficile...uno perchè sono di bocca fin troppo buona (non per niente faccio parte del Club Buccia d'Arancia!!!)...due perchè tu sei troppo brava!!!

    Era tutto buonissimo...pasta...super spiedini e pure la torta che tanto bistrattate...io e Jazzer ci siamo sbaffati due fette...magari se ci mettevi più rum si ammorbidiva un pò (ed io andava a casa storta!)...ma era buonissima pure così!!!

    Quando c'è il prossimo test-collaudo!?

    Comare-Cavia!

     
  • At 6/04/2007 2:59 PM, Blogger graziella said…

    Dolce Terr il prossimo test-collaudo, dopo le vacanze!
    Intanto affilo le armi!

     

Posta un commento

<< Home

More about Delizie divine